.

.

10 dicembre 2014

CURIOSITA' NATALIZIE: ISLANDA

Il Natale in Islanda comincia il 23 dicembre, quando si festeggia il giorno di San Thorlakur, in onore di Thorlakur Thorhallsson, antico vescovo della città di Skálhot.



In lingua islandese i termini che individuano la festività del Natale sono Jol o Yule.

I festeggiamenti per il Natale iniziano ufficialmente dopo le sei del pomeriggio, nel rispetto di una tradizione secondo la quale il giorno cominciava appunto nel tardo pomeriggio. 

Il cibo tipico del giorno di Natale è lo Hangikjöt, a base di carne di montone affumicata.



Una delle tradizioni più caratteristiche del Natale islandese è quella degli Jolasveinar, o Yule Lads, creature fantastiche della tradizione islandese.


Sono 13 fratelli, figli di Grýla e Leppalúði, due troll che vivono sui monti vicini al lago Mývatn, nei pressi di Ludentsborgir. Gryla è un personaggio appartenente alle antiche credenze, dato che è menzionato anche nell'Edda, ed ha fama di mangia-bambini, Leppalúði è il suo sottomesso marito.

I nomi che queste due orrende creature hanno dato ai figli sono a dir poco impossibili, ma richiamano le loro monellerie: Lecca Mestolo, Ruba Salsicce, Sbircia dalle Finestre per dirne alcuni.

La tradizione vuole che a partire da 13 giorni prima del Natale i Jólasveinar scendano dalle montagne, uno ogni notte, per rubare cibo e far scherzi agli uomini, ma anche per lasciare un regalo ai piccoli.

I bambini mettono accanto alla finestra una delle loro calzature più capienti prima di coricarsi e il mattino successivo chi si è comportato bene troverà un piccolo dono lasciato dallo Yule Lad che quella notte è sceso dalla montagna. Se i bimbi sono stati cattivi, troveranno una patata cruda raggrinzita.

A partire dal 25 dicembre, i Jólasveinar, tornano sulle montagne uno alla volta. L'ultimo è sempre Accatta Candele, che risalendo il 6 di gennaio porta con sé tutte le feste.


Informazioni Utili: Per chi volesse andare in Islanda il nostro partner Vela Tour Operator organizza tour ad hoc per ogni tipo di esigenza.